I sistemi ‘anti  odore’ nei mangiapannolini

I sistemi ‘anti  odore’ nei mangiapannolini

Il mangiapannolini, come è ormai arcinoto, è un ottimo sistema di smaltimento dei pannolini sporchi che aiuta a liberare casa da questi rifiuti maleodoranti che imperano ovunque c’è un bambino. Grazie a questi utili serbatoi per la raccolta dei pannolini usati, si può respirare un’aria più pulita e igienizzata, anche al riparo da eventuali germi e batteri. Per un’igienizzazione più completa e anche per liberarsi dal tanfo insopportabile, non basta buttare il pannolino sporco nella pattumiera, da qui l’utilità del mangiapannolini. Questi prodotti, entrati da poco sul mercato, si stanno rivelando utilissimi per non dire indispensabili, ma per renderli ancora più funzionali le aziende produttrici stanno facendo a gara soprattutto per migliorare i sistemi ‘anti odore’ attraverso l’impiego di specifici materiali di rivestimento, apertura e chiusure a stantuffo e filtri depurativi per l’aria, alcuni sono anche aromatizzati per profumare l’ambiente.

Gli strati di rivestimento sono costituiti da materiali isolanti in grado di isolare i cattivi odori attraverso meccanismi di autosigillamento sempre più sofisticati per una casa più sana e igienizzata. I migliori mangiapannolini, come si può vedere meglio su www.mangiapannolino.it, sono dotati di filtri d’aria, appunto, che riescono a trattenere gli odori all’interno del contenitore grazie all’utilizzo di sacchetti monouso a chiusura ermetica, completamente isolati dall’esterno. La combinazione più efficace nei mangiapannolini è il sacchetto sigillato con i filtri che depurano l’aria per un totale isolamento. Anche i tipi di chiusure influiscono sull’efficacia del mangiapannolini, ad esempio si trovano in commercio i modelli a stantuffo o manopola per sistemi di ‘apri e chiudi’ più rapidi e funzionali.

Più svelto sarà lo smaltimento, meno tempo si avrà per la circolazione del cattivo odore, al contrario se l’operazione richiede più secondi l’aria risulterà più pesante, soprattutto se si considera che un bimbo piccolo consuma in media una decina di pannolini al giorno, il che mette a dura prova naso e polmoni. Sarà poi lasciata ad ognuno la scelta del mangiapannolini più adatta, anche in termini di design, che meglio si adatta alla cameretta o s’intoni per varianti cromatiche agli ambienti domestici, in quanto è sempre più diffusa la tendenza a produrre mangiapannolini che non siano soltanto bidoncini di smaltimento ma veri e propri complementi d’arredo.